Conferenza Stampa 1/10/2008

Conferenza Stampa presso Regione Emilia-Romagna.

Link Sala Stampa Regione Emilia-Romagna: 01/10/2008 Nuove tecnologie per risparmiare energia

Galleria Fotografica

Bologna – Un nuovo impianto eolico “per famiglia”: studiato interamente sulle colline bolognesi funziona anche in caso di venti deboli, è piccolo , economico ed efficiente. L’ impianto fotovoltaico “Mille Soli”, che sfrutta il potere riflettente di speciali specchi per catturare e potenziare l’energia del sole, abbattendo i costi. Un cassonetto intelligente capace di riconoscere chi versa i rifiuti e dunque ideale per applicare in tariffa sconti che favoriscano comportamenti virtuosi. Sono solo tre esempi di come sia possibile e anzi spesso più facile del previsto, consumare meno e soprattutto consumare meglio le risorse naturali.

Mettendo d’accordo sostenibilità economica ed ambientale.

Da anni impegnato a raccogliere e diffondere “dal basso” esperienze innovative per la gestione di acqua, energia e rifiuti, “Labelab” la rete di portali ambientali, (tra cui www.rifiutilab.it, il portale di riferimento del settore), nata a Bologna nel 2001 porterà questi e altri prodotti, a Ravenna , dove dall’8 al 10 ottobre si svolgerà “Ravenna 2008: rifiuti, acqua ed energia. Sviluppo locale e valorizzazione economica”.

“L’iniziativa ravennate rappresenta un’occasione importante per promuovere una maggiore conoscenza su temi cruciali quali quelli dei rifiuti, dell’acqua e dell’ energia – ha spiegato oggi a Bologna presentando l’iniziativa l’assessore regionale all’ambiente e sviluppo sostenibile Lino Zanichelli – La tutela dell’ambiente ha infatti bisogno di regole ma le regole da sole non bastano. Occorre promuovere, con l’informazione, ma anche con incentivi economici e leve fiscali, l’impegno e la partecipazione consapevole dei cittadini.“ Anche l’attore Patrizio Roversi che ha partecipato alla conferenza stampa nella veste di “cittadino curioso” ed attento ai temi ambientali ha sottolineato l’importanza per arrivare al risparmio energetico “della comunicazione diretta e del coinvolgimento delle persone che vanno motivate e sostenute affinché modifichino i loro comportamenti quotidiani. Solo un‘opinione pubblica informata inoltre può spingere nella direzione giusta i politici”.

Realizzata in collaborazione con Comune e Provincia di Ravenna, Regione Emilia-Romagna e con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente, la manifestazione è interamente dedicata alle nuove tecnologie nella gestione dei servizi pubblici e si rivolge ad un pubblico di amministratori locali, ma anche di imprese private, tecnici ed esperti per fare il punto sulle novità presenti in questo settore sempre più strategico sia da un punto di vista economico che ambientale. “ Alla manifestazione che ospitiamo non ci saranno guru – ha detto l’assessore all’ambiente della Provincia di Ravenna Andrea Mengozzi – ma tante persone informate e attente che si confronteranno su cosa si può fare per abbassare la febbre del pianeta”.

Come hanno spiegato Mario Sunseri e Giovanni Montresori di “Labelab” la tre giorni ravennate prevede un ricco programma con 12 workshop, 16 laboratori formativi, una Conferenza, un’esposizione in Piazza del Popolo, in cui si potranno toccare con mano nuovi strumenti e tecnologie, e una vera e propria Guida con oltre mille buone pratiche, da fare proprie per ridurre i costi e l’impatto dei servizi energetici.

“Ravenna 2008: rifiuti, acqua ed energia” sarà anche affiancata dalla mostra “Emergenze Creative” con opere di artisti provenienti da Cina, India, America Latina ed Europa che hanno affrontato il tema della sostenibilità ambientale attraverso diversi strumenti (dalla video art alla fotografia, dalla pittura all’installazione).

LE TANTE “BUONE PRATICHE” PER RISPARMIARE E DARE UNA MANO ALL’AMBIENTE.

Sono considerati il regno del consumismo per definizione. Eppure i Centri commerciali possono essere anche “amici dell’ambiente”. Lo dimostra il centro commerciale “I Malatesta” di Rimini che è stato costruito utilizzando sistemi per il risparmio energetico, la produzione di energia con fonti rinnovabili e il recupero e riutilizzo delle acque piovane. Il Centro Malatesta è una delle oltre mille “buone pratiche “ raccolte da “Labelab” e che verranno messe a disposizioni di amministratori ed esperti.

Sempre dall’ Emilia-Romagna arriva IRRINET, il primo servizio agricolo interattivo su web in Italia che fornisce un consiglio irriguo personalizzato agli agricoltori, informandoli sui quantitativi e i tempi di irrigazione ottimali in relazione alla temperatura e alle condizioni del terreno. Realizzato dal Consorzio di Bonifica del Canale Emiliano Romagnolo di Bologna, permette di evitare sprechi di acqua senza danneggiare le colture.

Progettata dall’ Università degli studi di Modena e Reggio Emilia Relux è la prima piastrella ecologica made in Italy fatta interamente di materiale riciclato. E’ infatti realizzata utilizzando gres porcellanato smaltato e smalto ottenuto da lampade fluorescenti bonificate. La Guida delle Buone Pratiche sarà a disposizione di amministratori e operatori privati come data base consultabile attraverso parole chiave, gratuitamente a partire da metà ottobre./PF